LogoAZIENDA SPECIALE MULTISERVIZI DEL COMUNE DI COLLE DI VAL D'ELSA

Sezione Mensa
 

Educazione alimentare

L’Azienda collabora con il Comune per promuovere interventi formativi di educazione alimentare con le seguenti metodologie:

“PER UNA MENSA A 5 STELLE” - Percorso destinato alle classi IV░ e V░ Primaria


OBIETTIVI GENERALI:
Riflettere sui fattori che influenzano il consumo di un pasto
Acquisire familiaritÓ con gli alimenti, ricette e dosaggi

OBIETTIVI SPECIFICI:
Creare un clima di simpatia e di familiaritÓ attorno alla mensa
Conoscere storia e curiositÓ delle ricette familiari
Imparare, osservando i familiari, a dosare e miscelare gli ingredienti di una ricetta
Stimolare gli organi di gusto odorando e assaggiando la ricetta

SVILUPPO DEL PERCORSO:
1░ Incontro: (durata mezz'ora)
Incontro con le insegnanti e il rappresentate di classe per spiegare il percorso e le finalitÓ del progetto, che prevede anche una fase di partecipazione attiva delle famiglie che dovranno inviare a scuola una loro ricetta particolare realizzandola prima a casa con i figli.
2░ Incontro: (durata due ore)
Incontro con i bambini. Discussione circa i risultati del questionario 'Ripensa alla mensa' consegnato alcuni giorni prima dell'incontro; discussione Guidata in classe e proposte operative per migliorare la mensa scolastica; descrizione di come viene elaborato un men¨ scolastico sulla base delle attuali indicazioni per una sana alimentazione;consegna di cartoncini bristol per la realizzazione di poster/disegni/decorazioni per la mensa. I disegni/decorazioni realizzate dai bambini saranno attaccati nel refettorio.
3░ Incontro: (durata due ore)
Visita alla cucina per vedere dove nasce il pasto che si consuma a scuola. In occasione di questa visita verranno spiegate alcune norme igieniche di base da applicare nella ristorazione e sarÓ realizzata dal cuoco una ricetta semplice del men¨ scolastico; Al termine dell'incontro i bambini saranno invitati a trovare con l'aiuto della famiglia una ricetta gustosa ed a compilare una 'scheda di osservazione' sulle modalitÓ di sviluppo della stessa osservando come si realizza in casa.
4░ Incontro: (durata un' ora e mezzo)
Incontro con le insegnanti, il rappresentate di classe e il cuoco per scegliere le ricette che faranno parte della gara (esempio: 2 ricette di primi, 2 di secondi, 2 di contorni e 2 di dolci). I criteri di scelta saranno dettati dalla possibile realizzazione della ricetta nella mensa, dalla particolaritÓ della ricetta e dalla relazione del ragazzo.
5░ Incontro: (durata un' ora e mezzo)
Le ricette in gara, preparate dalla cucina, saranno assaggiate da alunni e insegnanti della classe, dalla dietista e dai i rappresentati di classe; attraverso una semplice votazione sul gradimento saranno decretate le ricette vincitrici e una di queste potrÓ entrare a far parte del men¨ scolastico dell'anno successivo.
6░ Incontro: Alla fine del percorso la mensa scolastica organizzerÓ un pranzo per tutta la scuola con il 'Men¨ dei bimbi' basato sulle ricette vincitrici della gara. I bambini del progetto potranno diventare cosý 'piccoli chef' illustrando agli altri alunni della scuola, in occasione del pranzo, la composizione delle loro ricette.

MATERIALE:
* Questionario 'Ripensa alla mensa' da far compilare ai bambini che verterÓ su argomenti come: QualitÓ del cibo proposto, condizioni ambientali di dove viene consumato il pasto, tempo dedicato al consumo del pasto, modalitÓ di somministrazione, presenza degli adulti a tavola; Cartoncini bristol/fogli di carta/Pannelli di compensato;
'Scheda di osservazione' per la ricetta realizzata in famiglia;
Alimenti per la preparazione delle ricette in gara e per la realizzazione del pranzo.

 

 

 

 

 

“CON LEMANI IN PASTA” - Percorso destinato alle classi I░, II░ e III░ Primaria


OBIETTIVO GENERALE:
Acquisire familiaritÓ con l?alimento

OBIETTIVI SPECIFICI:
Conoscere la storia e le curiositÓ sul grano e i cereali
Conoscere il percorso di un chicco di grano
Acquisire familiaritÓ con la manipolazione e il gusto dei cereali
Conoscere l?importanza della presenza dei derivati della farina nella dieta quotidiana

SVILUPPO DEL PERCORSO:
1░ Incontro: (durata un' ora e mezzo)
Racconto della storia di 'Chicco'; visione delle varie tipologie di cereali e della trasformazione dei chicchi in farina (tramite un piccolo mulino a pietra domestico); discussione circa il loro utilizzo nella nostra alimentazione;
2░ Incontro: (durata un' ora e mezzo)
Presso i locali del refettorio scolastico i bambini impasteranno farina, acqua e lievito per fare dei piccoli 'ciaccini all'olio o panini' da consumare a merenda. Una volta effettuati gli impasti questi saranno ritirati dal cuoco e cotti presso la mensa dopodichÚ riconsegnati ai bambini per la merenda pomeridiana. La cucina inoltre, preparerÓ nei giorni successivi un piatto a base di cereali da consumare a scuola durante il pranzo.
3░ Incontro: (Facoltativo)
Visita ad un mulino.

MATERIALE:
Quaderno per appunti
Grembiule da cucina e cappellini/cuffiette da cuoco

 

 

 

 

 

“MANGIARE SANO A CASA E A SCUOLA” - Opuscolo InformativoSpremiture chicchi di uva


DISTRIBUITO IN TUTTE LE SCUOLE

L'opuscolo è distribuito a tutti gli alunni delle scuole del Comune di Colle Val d'Elsa. Negli opuscoli di carattere divulgativo "Mangiare sano a casa e a scuola", si ritrovano preziose informazioni relative alla mensa scolastica e non solo.
Questo opuscolo vuole essere uno strumento utile a tutti gli utenti e alle loro famiglie per la diffusione delle informazioni inerenti il servizio mensa e per offrire suggerimenti per una corretta e sana alimentazione.

 

Scarica il documento in formato pdf Scarica l'opuscolo in formato pdf

 

 

 

 

“COSA MANGIO?…COSA MANGI?” - Un esempio di incontro di educazione alla salute in tema di nutrizione


SCUOLA DELL'INFANZIA di BORGATELLO

Le insegnanti della Scuola dell'Infanzia di Borgatello, hanno programmato e condotto, con la collaborazione degli Spremiture chicchi di uvaoperatori della Mensa Centralizzata e della Dietista dell'ASM, un ampio progetto didattico di educazione al gusto/educazione alimentare.

Il percorso elaborato, data la tenera età dei piccoli, ha visto coinvolti i bambini in attività interattive di tipo prevalentemente pratico.

Le tappe salienti del progetto "Educazione al gusto"

Le tappe salienti del progetto "Il valore del cibo"

Nell'ambito del percorso, le insegnanti hanno aggiunto attività finalizzate ad accrescere la Assaggio del succo d'uvaconsapevolezza circail valore del cibo (il recupero degli avanzi di pane puòrappresentare la base perla preparazione di ricette tradizionali molto gustose – la pappa al pomodoro, la zuppa di pane, la panzanella).

Il progetto si è concluso il 12/06/2007 con un intervento curato dalla Dietista; attraverso un gioco dal titolo "inserisci l'alimento nel gruppo giusto”, i bambini hanno potuto conoscere le caratteristiche nutrizionali degli alimenti che consumanoquotidianamente.

Obiettivi formativi del progetto


Alcune foto scattate durante le attivitÓ dei educazione alimentare:

La classificazione dei nutrientiPreparazione di un dolceVisita alla FattoriaLa raccolta delle olive